Una delle misure più importanti di tutto l’impianto normativo del Superbonus è certamente l’allargamento della platea dei possibili cessionari dei crediti.
Praticamente, chiunque abbia capienza fiscale per detrarre i crediti può acquistare i bonus. Nello specifico, il DL Rilancio e la circolare 24/E hanno permesso il coinvolgimento dei seguenti soggetti:

  • fornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi;
  • altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società, enti);
  • istituti di    credito    e    intermediari   finanziari   (banche, assicurazioni, soggetti extrabancari come Poste Italiane).