La detrazione potenziata al 110% spetta, sempre per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 sino al 30 giugno 2022, con possibilità, per i condomini, di estensione sino al 31 dicembre 2022 nella sola ipotesi in cui al 30 giugno 2022 sia stato realizzato almeno il 60% dell’intervento.

L’estensione a dicembre 2022 non sembra potersi applicare anche nel caso di Sismabonus acquisti al 110% per il quale ai fini dell’accesso al beneficio, rileva la data del rogito che deve avvenire entro il 30 giugno 2022.

Per il Sismabonus singole unità, il Sismabonus condomini e Sismabonus acquisti, la percentuale del 110% spetta negli stessi limiti di spesa già previsti16, su edifici in zona 1, 2 e 3 (viene espressamente esclusa la sola zona 4)17.

Per tali interventi, in caso di cessione del corrispondente credito (sempre da Sismabonus) ad un’impresa di assicurazione e contestuale stipula di una polizza che copre il rischio di eventi calamitosi, la detrazione Irpef del premio assicurativo è aumentata dall’attuale 19%18 al 90%.

La detrazione spetta anche per l’installazione di sistemi di monitoraggio strutturale continuo a fini antisismici che venga effettuata congiuntamente a uno degli interventi da Sismabonus, nel rispetto dei limiti di spesa previsti dalla legislazione vigente per i medesimi interventi.